Parkour Crew
 
PortaleIndiceCercaUltime immaginiRegistratiAccedi

Parkour-no Enciclopedia
ParkourDa Nonciclopedia, l'enciclopedia libera dal pudore.
“Corre sui tetti, sputa ai vecchietti”
- D'Artagnan su Parkour
“Sto volando!”
- Pier Paolo Pasolini su Parkour
“Parkche?” - Tua mamma su Parkour
“Basta che usi una scatola..”
- Solid Snake su Parkour
“Park our car at my house.”
- Norb su Parkour
“Purtoppo non avevamo più spazio.”
- Sovrintendente ospizio di Parigi su Traceurs
Il Parkour è l'arte del cadere, nata in Francia e per una volta tanto non comprende atti di evidente omosessualità, quindi si può praticare anche in altre nazioni.
Che cos’è il parkour
Il parkour (pronuncia Park-errrrrour) è l’arte di fare il figo senza comportarsi da truzzo. I praticanti di tale disciplina vengono chiamati traceur e si dilettano a cadere e farsi molto male dopo aver compiuto acrobazie senza senso, facendo così la gioia e la fortuna degli ortopedici e dei fisioterapisti. Esistono poi alcuni niubbi che credono che parte integrante della disciplina consista nell’eseguire ripetutamente flips e backflips sui materassi cantando "La bella la va al fosso' a squarcia gola. Alcune voci di corridoio affermano anche che la nascita del Parcourz sia dovuta al fatto che alcuni giovini pezzenti Francesi, non avendo i soldi per comprarsi uno Skateboard o gli In-Line Skates, hanno deciso di fare gli stessi tricks andando a piedi per far vedere che sono comunque dei ganzi e che hanno inventato un nuovo sport[citazione necessaria] prima degli Americani.
La nascita del parkourGli Yamakasi oggi.Gli Yamakasi oggi.All’alba del 2000 molti ventenni disperati (tra i quali ricordiamo un tale Davide Bella) si posero il problema di introdurre un elemento possibilmente non truzzo che possa rappresentare la loro generazione già abbastanza sputtanata a destra e a manca un po’ da tutti. Fu così che venne inventato il parkour, grazie al quale alcuni di loro si sono salvati (pochi), ma continuano ad essere perenni vittime dei vecchietti rompicoglioni che infestano le strade raccontando come si viveva bene a cavallo fra le due grandi guerre (mah...lasciamoli parlare).I primi praticanti di parkour vennero chiamati Yamakasi (ma non confondere con Yamamay, quella è un’altra cosa), e andavano in giro per le città saltando sui tetti e sputando in testa ai vecchietti. Comunque, nel famoso documentario “Bomb on London”, Sebastien Foucan disse: “Il parkour è sempre esistito, il problema è che non c’è mai stato uno sfigato dotato di un minimo di intelletto capace di attribuirgli un nome.” (Pirla, n.d.r.).
Fece poi un paragone con i cavalieri medioevali: “per convertire, per uccidere e per diffondere il credo religioso, quella gente doveva per forza conoscere il parkour!” Inoltre egli aggiunse: "per praticare parkour bisogna essere fluidi come l'acqua, soprattutto quando questa viene fatta girare per effetto dello sciacquone del cesso.
Cosa si può fare con il parkour
Il parkour include molti movimenti tra i quali scavalcare, scalare muri, camminare sui muri, fare capriole...insomma ogni cosa che fa anche Spiderman, solo che loro non vengono considerati supereroi per questo, ma semplicissimi idioti.
Tecniche autolesioniste:
* Salto semplice: ottimo per consumarsi le articolazioni o per atterrare di denti.
* Doppio salto: come quello di Crash Bandicoot, infatti lui è un topo traceur.
* Salto cieco: saltare a occhi chiusi.
* Salto senza gambe: salto con gambizzazione.
* Salto nel vuoto: consiste nel gettarsi giù da un precipizio; solo per i più masochisti.
* Triplo salto con scappellamento e doppia pompa mortale: salto creato da Davide Bella ma usato unicamente da sua moglie.
* Salto nel vuoto-variante matrix: consiste nel lanciarsi da un grattacielo all'altro, possibilmente roteando su se stessi.
* Salto della cena: o mangi sta minestra o salti sta finestra...
* Salto Bondi: consiste nel saltare da un partito politico all'altro con estrema agilità ed eleganza.
* Salto Mastella: consiste nel salto Bondi sbagliato.
* SaNto cielo: dicono i vecchietti dopo il passaggio di un Traceur
* Salto in reparto: consiste nel saltare da un tetto direttamente nel reparto di ortopedia dell'ospedale. Così si risparmiano tempo e denaro..
Mappa del Sito
> Portale
=> Forum
==> Discussioni
==> Tecniche
==> Pre-Eventi
==> Post-Eventi
=> Links
=> Risorse
==> Membri
==> Free Running
Il mondo del Parkour
> Cos'è il Parkour
-> Mente
-> No-Parkour
> Come iniziare
-> Allenamenti
-> Tecniche
Contattaci
Per informazioni, consigli o problematiche scriveteci:
Bam: wolverine74@hotmail.it
Shinigami: azrul@hotmail.it
o chiamateci al:
Bam: 3881458503
Shinigami: 3771970861

Urban Ninja Crew
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica:
:: Ho dimenticato la password
Chi è online?
In totale c'è 1 utente online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 1 Ospite :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 197 il Dom Giu 13, 2021 5:35 am